Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 10-05-2012 20:05
in Attualità | Visto 3.242 volte
 

Gassificatore. Nuove polemiche a Cassola

La Lega Nord di Cassola organizza la serata con l'Università di Trento per l'illustrazione delle osservazioni al progetto Karizia, ma esprime “forte rammarico per l'assenza del sindaco”. “Un comportamento a dir poco deprecabile”

Gassificatore. Nuove polemiche a Cassola

Foto Alessandro Tich

Come annunciato in un nostro precedente articolo, lunedì scorso 7 maggio la sezione della Lega Nord di Cassola, assieme alla Lega Nord di Rossano Veneto, ha organizzato una serata sul tema del gassificatore con l'intervento dell'ing. Maurizio Grigiante, ricercatore dell'Università di Trento, a cui la Lega di Cassola ha commissionato l'estensione delle osservazioni tecniche al progetto presentato da Karizia Tecnology.
Sullo svolgimento della serata, la Lega Nord di Cassola ha trasmesso in redazione il comunicato che riportiamo di seguito:

COMUNICATO

Lunedì sera 7 maggio si è svolta presso l’Auditorium Vivaldi di Cassola una conferenza pubblica organizzata dalla Lega Nord di Cassola e di Rossano Veneto per illustrare le osservazioni al progetto gassificatore presentato dalla ditta Karizia Tecnology, commissionata dalla stessa Lega Nord all’ing. Maurizio Grigiante, ricercatore presso l’Università degli Studi di Trento.
L'ing. Grigiante ha evidenziato in modo chiaro e comprensibile, anche ai non addetti ai lavori, le carenze dell’impianto in questione, mettendo in luce le notevoli problematiche del progetto tali da rendere assolutamente inidonea la sua realizzazione nel sito scelto.
E’ stata una serata molto sentita, dove il pubblico ha potuto interagire direttamente con il tecnico ing. Grigiante che ha risposto in modo chiaro ed esaustivo alle numerose domande.
La Lega Nord di Cassola ha commissionato la relazione per portare in provincia un’ulteriore autorevole voce contraria alla realizzazione del progetto, affiancandola alle osservazioni dei tecnici nominati dal Comune.
Ringraziamo il senatore Paolo Franco, l'onorevole Manuela Lanzarin e il consigliere regionale Nicola Finco per il sostegno politico ed economico che stanno dimostrando nei confronti di questa vicenda.
Esprimiamo tuttavia forte rammarico per l’assenza del Sindaco e di tutti gli amministratori di maggioranza del Comune di Cassola, pur invitati a partecipare.
Sicuramente sono più attenti alle schermaglie politiche che al bene della comunità.
Dov’era l’amministrazione Pasinato lunedì sera? Forse impegnata altrove, ma di certo non vicino ai cittadini di Cassola.
E’ a dir poco deprecabile il comportamento del Sindaco e del proprio gruppo politico, in quanto riteniamo che una buona amministrazione debba mettere al primo posto i problemi della popolazione e del proprio territorio prima di qualsivoglia contrasto politico: la salute dei cittadini non ha colore politico!
Ma forse la classe dirigente di Cassola non la pensa così!
Non era il Sindaco che ha detto che bisogna essere uniti per vincere questa battaglia? Parole al vento!
Evidentemente è più preoccupata di mostrarsi come “la paladina della giustizia” e di ottenere la compassione pubblica con lettere strappa-lacrime, piuttosto che lavorare assieme a tutti, comprese le forze politiche diverse dalla propria.
Non dimentichiamo che la prima responsabilità in questa vicenda ricade sulle amministrazioni che non hanno tutelato a sufficienza il territorio, problema che ora ricade pesantemente sui cittadini.

Lega Nord Cassola