Pubblicato il 09-06-2011 07:37
in Libri | Visto 2.350 volte

Dario Franceschini a Vicolo Gamba

Al Caffè dei Libri venerdì 10 giugno un incontro inedito per la città, ospite a Bassano Dario Franceschini-autore parla del suo nuovo romanzo

Dario Franceschini a Vicolo Gamba

Dario Franceschini

Venerdì 10 giugno, al Caffè dei Libri, Dario Franceschini presenta il suo terzo romanzo intitolato Daccapo, edito da Bompiani. L’incontro con lo scrittore, e Presidente del Gruppo del Partito Democratico alla Camera dei Deputati, è stato organizzato da Vicolo Gamba con le associazioni culturali Le Colline e Cuore di Carta. Franceschini ha ricoperto da diversi anni moltissime cariche nella sua militanza politica, esponente di spicco prima del Partito Popolare e poi della Margherita, è stato segretario nazionale del Partito Democratico, la sua elezione a Presidente del PD alla Camera risale al 2009, le sue vicende nel pubblico si possono percorrere qui www.dariofranceschini.it/, ma a Bassano Franceschini arriva come autore: ha scritto Nelle vene quell’acqua d’argento, tradotto anche in Francia da Gallimard e premiato con numerosi riconoscimenti, nel 2007 ha pubblicato il suo secondo romanzo La follia improvvisa di Ignazio Rando e poi, sempre per la Bompiani, In 10 parole, un saggio sui temi della politica e del futuro.
In questo suo nuovo libro la trama è sintetizzata nella terza di copertina “Quando il notaio Ippolito Dalla Libera capisce che i suoi giorni stanno per finire, chiama il suo unico figlio al capezzale del grande letto in cui sta immobile da anni e gli rivela il segreto della sua vita. Inizia così il viaggio che porterà Iacopo in un povero quartiere di Ferrara, nel mondo sconosciuto del padre, tra emozioni e scoperte che sconvolgeranno per sempre la sua esistenza tranquilla di professionista affermato e marito fedele. Sarà la bellezza di Mila a ubriacarlo di vita e colori, dentro un’umanità perduta di ladri e puttane che gli farà provare il desiderio di cominciare tutto daccapo”. La possibilità, il dono del “daccapo”, come accade spesso nella vita, coglie ed è colta in un momento inatteso che invece di un’immersione nel nero del lutto tiene inaspettatamente a galla e diventa fuoriero di marosi e tempeste che mandano fuori rotta, ma anche di mille arcobaleni. Iacopo per esaudire l’ultimo desiderio del padre va a cercare in un viaggio picaresco e padano i suoi 52 fratelli, nati da altrettante relazioni con donne da deandreide, perciò corrotte ma piene di poesia, e facendolo entra ed esce da altre vite, da altre possibili esistenze parallele e insospettabilmente adiacenti. Questa di aprire le porte, e di divenire da uno, nessuno, e poi centomila, è la possibilità regalatagli da un padre in punto di morte, il dono del poter riavvolgere il nastro – di un rewind – e di trovarsi protagonisti stupiti di film sempre diversi, le proiezioni in un multisala surreale che apre ogni volta che si torna daccapo. L’appuntamento è a ingresso libero.

LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

Più visti