Pubblicato il 08-10-2013 19:04
in Incontri | Visto 3.422 volte

Tito Gobbi, la Tosca e la Callas

Giovedì 10 ottobre al Museo Civico di Bassano serata speciale “900 volte Scarpia”, per il centenario della nascita del grande baritono bassanese

Tito Gobbi, la Tosca e la Callas

Tito Gobbi e Maria Callas, una coppia da leggenda nella Tosca di Puccini

Prosegue il programma di eventi “Tito Gobbi, 100 volti di un artista”, concerti, conferenze e spettacoli promossi dal Comune di Bassano del Grappa in collaborazione con gli Amici del Museo, Amici della Musica e Pro Bassano, nel centenario della nascita del celebre artista bassanese.
Per l’occasione il Museo di Bassano - che conserva ed espone dal 1980 una sezione dedicata a Tito Gobbi composta da costumi di scena, fotografie e cimeli - vuole ricordare il grande cantante con una speciale serata, giovedì 10 ottobre alle ore 20.30 dal titolo “900 volte Scarpia. Tito Gobbi, Maria Callas e la Tosca di Puccini” condotta da Stefano Pagliantini.
Ospite della serata Fernando Rigon, Direttore dei Musei bassanesi al tempo in cui Tito Gobbi fece la sua donazione al Museo, e che illustrerà appunto tale donazione.
La seconda parte della serata è invece incentrata sul personaggio del Barone Scarpia, il personaggio “cattivo” di Tosca, che Tito Gobbi interpretò appunto per 900 volte, dando vita ad una forte caratterizzazione del personaggio.
In particolare ci sarà una guida all’ascolto per il pubblico, di alcuni passaggi dal secondo atto di Tosca, nella celebre produzione andata in scena al Covent Garden di Londra del 1964, insieme a Maria Callas, che segnò un passaggio importante nella storia del melodramma.
La serata prevede anche uno speciale ed inedito contributo, fornito da Cecilia Gobbi, la figlia: una registrazione di una Master Class che Tito Gobbi tenne ad un allievo, in cui spiega e racconta il personaggio di Scarpia.
Una serata piena di curiosità, per gli amanti della lirica ma non solo, che ben introduce anche la Tosca che sarà poi in scena a il 6 e 8 dicembre al PalaBassano.
Serata ad ingresso libero, per informazioni Biblioteca ed Archivio di Bassano del Grappa tel. 0424 519920.

Più visti