Pubblicato il 14-04-2010 22:33
in Calcio | Visto 2.232 volte

Al “Mercante” incontro cruciale con il lanciatissimo Fano

I risultati della trentesima sono stati favorevoli al Soccer Team in chiave playoff. Ma il prossimo turno casalingo può essere determinante: ecco la volata per quarto e quinto posto. La società chiede il supporto dei tifosi.

Al “Mercante” incontro cruciale con il lanciatissimo Fano

Si attende una grande risposta di pubblico al "Mercante". Il Fano è un pessimo cliente (foto Andrea Martinello)

Ormai è chiaro: il tiratissimo rush per rincorrere un posto al sole che significa playoff è un affare a quattro. Escludendo San Marino e il minaccioso Fano, che si giocano secondo e terzo posto (anche se il San Marino distanziato di cinque punti dalla vetta deve ancora cimentarsi nello scontro diretto con la Lucchese) la 30 esima giornata di campionato, a quattro turni dal termine, ha già emesso alcuni verdetti. Innanzitutto la sconfitta del Prato (che dovrà scontrarsi con Sangiovannese e Gubbio) in casa della Giacomense risucchia prepotentemente e definitivamente la formazione toscana tra le quattro squadre che si contenderanno da qui alla fine i due posti rimasti vacanti. I ribaltoni sono dietro l’angolo ma con le sconfitte di domenica Sangiustese e Itala San Marco paiono definitivamente tagliate fuori dai giochi. Non c’è che dire, tutto si deciderà sul filo di lana rendendo questo finale di stagione più avvincente ed entusiasmante che mai. E la prossima giornata di campionato potrebbe dire molto a proposito.

Ecco la volata playoff*:

PRATO 46GUBBIO 45SANGIOVANNESE 45BASSANO 44
LUCCHESEPro VastoGiacomenseFano
SangiovanneseGIACOMENSEPRATOCELANO
GUBBIOPratoSangiustesePro Vasto
Itala SMPOGGIBONSISAN MARINOCARRARESE

*in maiuscolo le partite in trasferta

Il Bassano Virtus ospiterà al “Mercante” l’insidiosissimo e blasonato Alma Fano, formazione che ha cambiato radicalmente pelle dopo i primi due mesi letteralmente disastrosi. I granata hanno compiuto una grandiosa cavalcata che gli ha portati dall’ultimo posto di ottobre fino alle primissime posizioni della graduatoria. La sfida sarebbe già difficilissima e ricca di fascino di per sé. A questo aggiungiamoci che la formazione marchigiana non è propriamente una squadra che lascia giocare gli avversari, che subisce pochissimi gol, miglior difesa del torneo per distacco, e che troverà un Soccer Team costretto ad affrontare la gara senza gli attaccanti titolari (Crocetti squalificato, La Grotteria infortunato). Tuttavia i motivi per essere ottimisti non mancano: il Fano lontano dal “Mancini” (anche se per il confronto di domenica è annunciata la presenza dell’intera curva granata) ha raccolto molto meno, Guariniello e Baido sono molto molto più che semplici rincalzi, il Bassano sta dispiegando sul terreno di gioco tutto il suo enorme potenziale e la convinzione e fame di vittoria che serpeggia silenziosa nel seno dello spogliatoio giallorosso è prepotente. Lo stesso Beghetto, nelle ultime due partite, ha mandato inequivocabili segnali di crescita nella lettura e gestione delle gare in corso.

Quindi mentre Soccer Team e Prato (impegnato a Lucca) sono attesi da sfide da far tremare i polsi, Gubbio e Sangiovannese vanno incontro ad un turno sulla carta più favorevole, ospitando rispettivamente Pro Vasto e Giacomense. È per questo che la prossima giornata si carica di un sommo significato. Mantenere quantomeno inalterate le distanze da Gubbio e Sangiovannese potrebbe rappresentare un passaggio decisivo per la formazione di Bassano del Grappa in chiave spareggi promozione. I segnali che giungono dall’ambiente giallorosso, nei confronti della città intera, sono chiarissimi. Queste le parole del direttore generale Stefano Braghin: “Domenica avremmo bisogno più che mai del sostegno del pubblico bassaneseaudio nel box a destra. Ma attenzione, l’ho ripetuto più volte ai ragazzi: siamo noi con le prestazioni, la voglia di vincere e di onorare la maglia a doverci meritare l’attaccamento della gente. Onorando la maglia onoriamo anche la città di Bassano. Con questi presupposti sono convinto che la piazza risponderà perché si rende conto di quello che stiamo facendo e dell’importanza del momento. Poi è chiaro, con una città intera alle spalle possiamo andare molto più lontano”. Chiude capitan Pavesi: “A volte mi tornano in mente gli applausi della centinaia e centinaia di persone a pochi secondi dal fischio finale che ha sancito la nostra sconfitta con la Lucchese. Raramente è successo qualcosa del genere. Questo ci ha dato consapevolezza, questo ha significato che eravamo riusciti a trasmettere tutto quello che avevamo dentro. Eravamo amareggiati ma vi assicuro che quegli applausi ci hanno regalato un momento incredibile che ci ha dato la forza per ripartire fin da subito. Il loro supporto sarà fondamentale anche domenica”.

Tira aria di big match. Dopo la Lucchese si torna a respirare clima di grande calcio. La posta in palio è altissima, fervono i preparativi affinché tutto sia pronto anche fuori dal campo. Per l’evento la compagine di via Piave non vuole farsi trovare impreparata ed ha mobilitato l’intero settore giovanile, genitori compresi, che andranno ad aggiungersi a “Fedelissimi”, “Boys Bassano 2005” e tifosi comuni nel supporto ai giocatori in campo. Il Bassano attende inoltre una folta rappresentanza di studenti dell’ITIS cittadino (in ogni caso l’emissione del tagliando d’ingresso per i ragazzi con età fino ai 16 anni è gratuito). Per questi motivi (la gara con la Lucchese insegna) per evitare disagi, code ed intoppi all’ingresso poco prima dell’inizio del match, è assolutamente caldeggiato il ricorso alla prevendita dei biglietti. Gli orari presso il botteghino dello stadio (senza costi di prevendita) sono: sabato pomeriggio dalle 14:30 alle 19:00 e domenica mattina dalle 9:30 alle 13:30. In alternativa presso la tabaccheria Reby Progress di Largo Parolini tutti i giorni lavorativi mattina e pomeriggio e il sabato mattina fino alle 12:30.

Più visti