Partita Scacchi
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 10-08-2008 00:35
in Attualità | Visto 1.034 volte
 

Rosà: "giro di vite" per l'uso dei parchi pubblici

Un'ordinanza del sindaco on. Manuela Lanzarin detta le nuove regole, in applicazione del Decreto Sicurezza del Ministro Maroni

Rosà:

Il Sindaco di Rosà On. Manuela Lanzarin

Maroni ( Lega Nord ) chiama, Lanzarin ( Lega Nord ) risponde.
Il comune di Rosà è uno dei primi ad applicare il decreto sui poteri speciali ai sindaci in materia di sicurezza o ordine pubblico licenziato martedì scorso dal Ministro dell’Interno. E lo fa con una nuova ordinanza - che si affianca alla prima ordinanza, modello Bitonci, sulla residenza anagrafica degli stranieri - per ristabilire l’ordine nei parchi, giardini e nelle aree verdi pubbliche. In questi punti - a maggiore frequentazione soprattutto di extracomunitari - sono vigenti da oggi nuove regole. Non si potranno più consumare in alcun modo bevande alcoliche, escluse le aree prospicienti a bar e ristoranti; non ci si potrà coricare nè sdraiarsi sulle panchine; sarà vietato fare rumori molesti, usare i giochi dei bambini per i maggiori di 11 anni, gettare sigarette, abbandonare deiezioni di animali, affiggere manifesti e locandine. Parchi e aree verdi, inoltre, saranno aperti al pubblico fino a mezzanotte da maggio a settembre e fino alle dieci di sera negli altri mesi. Per i trasgressori sono in agguato multe fino a 500 euro.
La situazione sarà monitorata un potenziato sistema di video-sorveglianza: da settembre funzioneranno venti nuove telecamere puntate in particolar modo su parchi e giardini, che si aggiungono alla quindicina di “occhi elettronici” che già controllano il territorio comunale. Previsto inoltre il bando per l’assunzione di un nuovo agente della polizia locale.
Ancora il sindaco e onorevole Lanzarin invita l’intera popolazione e i gestori degli esercizi pubblici a collaborare, segnalando alle forze dell’ordine la presenza di comportamenti contrari a quanto disposto dall’ordinanza.

    Ultimora

    Il 15 agosto:

    Editoriali

    Tronco ferroviario

    Tronco ferroviario

    Alessandro Tich | 96 giorni fa

    Il "Tich" nervoso Quando, per non piangere, non ci resta ogni tanto che ridere

    Più visti