Pubblicato il 08-07-2013 12:58
in Attualità | Visto 1.798 volte

Chiusura Tribunale Bassano. Zaia: “Una scelta centralista che penalizza cittadini e imprese”

“La chiusura del Tribunale di Bassano è un danno grave per cittadini e imprese, una scelta incomprensibile presa a Roma che andrà a pesare sulle spalle dei cittadini dei nostri territori: si calcola che la chiusura di questa sede comporterà un aumento dei tempi della giustizia da 3 a 6 anni. La Regione ha fatto quanto nelle proprie possibilità per difendere il Tribunale di Bassano e siamo vicini a tutte quelle persone che ne difendono la permanenza”.
Così il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, risponde all’appello del sindaco Stefano Cimatti, in merito alla chiusura del Tribunale di Bassano del Grappa.
“Si tratta di una struttura giurisdizionale - spiega il governatore - che si è sempre dimostrata efficiente e indispensabile per un territorio dove sono presenti 20 mila imprese che hanno bisogno da parte della giustizia di risposte in tempi certi. Per questo siamo sempre stati solidali con chi ha manifestato e protestato per difendere il Tribunale.”
“La decisione di chiuderlo - prosegue Zaia - risponde ad una visione centralista dell’amministrazione dello Stato sorda e miope ai bisogni e alle esigenze dei territori, che andrà a colpire una comunità e un sistema produttivo come quello Veneto, che si è sempre fatto carico anche degli sprechi delle regioni del Sud e che oggi continua a pagare a pié di lista senza veder premiata la sua virtuosità.”
“Con la chiusura del Tribunale - conclude il presidente - non si andrà a creare solamente un disagio per i cittadini, ma si farà perdere competitività ad un sistema produttivo che ogni giorno si confronta sui mercati internazionali.”

Libertà è Parola

LIBERTÀ E' PAROLA - #civediamoasettembre

#LIBERIDIRACCONTARCI non è solo un titolo, ma una presa di posizione che come Libertà è Parola abbiamo voluto portare avanti, anche durante mesi...

Più visti