Partita Scacchi
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 02-02-2018 17:59
in Cose in Comune | Visto 704 volte
 

Il cane e il Leon

Visita dell'architetto Giovanna Battista, funzionario della Sovrintendenza alle Belle Arti di Verona, al cantiere del restauro di Palazzo Sturm. Oltre al cane da caccia, sta emergendo un nuovo affresco all'esterno dell'edificio

Il cane e il Leon
Non solo Snoopy, o Braccobaldo che dir si voglia.
Dopo la scoperta dell'affresco raffigurante il cane da caccia, riemerso alla luce nel corso dei lavori di restauro di Palazzo Sturm, altri affreschi stanno emergendo grazie al lavoro delle restauratrici delle pareti della già nobile dimora, oggi sede di due musei, affacciata sul Brenta a Bassano. Se ne è resa conto di persona l'architetto Giovanna Battista, funzionario della Sovrintendenza alle Belle Arti di Verona, che questa mattina è stata in visita in città per un sopralluogo al cantiere del restauro.
All’incontro erano presenti i tecnici della direzione lavori, i rappresentanti della ditta che sta eseguendo le opere e l’assessore Roberto Campagnolo.
“Siamo soddisfatti di come sta procedendo il lavoro di restauro - sottolinea Campagnolo - e anche delle sorprese che ci sta riservando questo bellissimo edificio.”
“Oltre agli affreschi che abbiamo già potuto vedere, grazie agli interventi eseguiti all’interno - aggiunge il vicesindaco -, ne sta emergendo un altro sulla parete esterna, verso il Brenta, che sembrerebbe raffigurare il Leone della Repubblica di Venezia.” “Ringraziamo quindi la Sovrintendenza che sta seguendo i lavori in una logica di fattiva collaborazione - conclude l'assessore - e quanti stanno lavorando per riportare Palazzo Sturm al suo splendore.”
Il cane e il Leon: guaiti e ruggiti sotto l'intonaco.

Ultimora

Il 15 agosto:

Editoriali

Tronco ferroviario

Tronco ferroviario

Alessandro Tich | 96 giorni fa

Il "Tich" nervoso Quando, per non piangere, non ci resta ogni tanto che ridere

Più visti