Marco Polo
bassanonet.it
Pubblicato il 20-03-2019 22:21
in Calcio | Visto 620 volte
 

Bassano all'inferno

Cade anche l'imbattibilità casalinga. Episodi sfortunati e troppi giocatori con le polveri bagnate costano l'eliminazione

Bassano all'inferno
Una caduta rovinosa per il FCB che esce dalla Coppa Veneto perdendo 1 a 0. Non solo non riesce la rimonta rispetto alla gara d'andata ma i giallorossi perdono davanti al pubblico amico. Non è sufficiente un ottimo ma sfortunato primo tempo, la ripresa è una valle di lacrime.

Per la partita più attesa dell'anno mister Maino schiera il consueto 4-3-3 con Scaranto in porta, difesa a quattro con Scotton, Bonaguro, Comarin e Frangi; a centrocampo Frachesen, Xamin e Scanagatta; in avanti tocca a Bertollo sostituire Savio affiancando Garbuio e Battistella.
L'avvio giallorosso è come al solito lievemente stentato ma la formazione di BdG carbura ben presto anche se non con tutti i suoi uomini. A rispondere certamente all'appello ci sono Frachesen, Xamin, Garbuio e Benetti ma c'è un pizzico di frenesia che porta fatalmente a sbagliare l'ultimo passaggio oppure la conclusione dell'azione. Frachesen illumina la scena, Xamin dà robustezza al centrocampo ma la linea della squadra di Isola Rizza mantiene salda la linea difensiva. Sono comunque tre le chiare occasioni da gol per i ragazzi di Maino. Una traversa di Battistella, un pallone schiacciato da Frachesen a due metri dalla porta e un rigore netto non fischiato sullo stesso capitano pronto a ribadire in rete un tentativo di Garbuio.
La ripresa si apre con una presunta parata di un difensore ospite e con la doccia salata del vantaggio di Isola Rizza proprio di calcio di rigore, uscita avventata di Scaranto. Un tiro su rigore un gol, percentuale offensiva del 100%. Al 17' il subentro Toresan sbaglia qualcosa di indicibile. La rete subita e quella fallita affossano i giallorossi che si privano anche di Frachesen perdendo il possesso a centrocampo. La contesa si trascina con l'Isola che lotta con la bava alla bocca su ogni pallone. Entrano Maistrello e Solomon ma Cosma nel cuore dell'area non gira, Battistella non è lui e Garbuio non è servito decentemente.