Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 20-06-2011 18:28
in Attualità | Visto 2.351 volte
 

Partiti

Iniziati puntualmente questa mattina i lavori per la sistemazione di via Santa Caterina. Area transennata, aperta una sola scalinata di collegamento pedonale e percorso alternativo obbligato per i veicoli che parcheggiano in Prato

Partiti

Il cartello posizionato all'ingresso di salita Santa Caterina. Sullo sfondo le transenne del cantiere

Puntuali secondo programma, sono iniziati questa mattina i lavori della prima fase del cantiere per la nuova viabilità in salita Santa Caterina e piazzale Generale Giardino a Bassano, relativi all'allargamento di via Santa Caterina in vista dell'istituzione del doppio senso di marcia: un intervento che, salvo intoppi e condizioni meteorologiche avverse, è stato previsto per la durata di due mesi.
I lavori, come già comunicato dall'Amministrazione comunale, prevedono la sostituzione delle alberature a monte della via, il risanamento delle altre, un nuovo sistema di illuminazione, la realizzazione di un nuovo percorso pedonale in porfido e la riqualificazione dei percorsi pedonali di collegamento dal parcheggio di Prato Santa Caterina e delle scalette di collegamento con viale dei Martiri.
La giornata odierna è stata dedicata all'installazione delle transenne di delimitazione del cantiere. L'accesso pedonale diretto in Prato Santa Caterina da viale dei Martiri è attualmente consentito solo dalle scalette a ovest. Quelle a est, in direzione Porta delle Grazie, sono invece già chiuse al transito.
Per tutta la durata dei lavori sulla risalita i veicoli che parcheggeranno in Prato saranno obbligati a uscire sul percorso alternativo dedicato lungo le vie S. Stefano, S.Agnese e S.Francesco.
Una curiosità: all'ingresso di via Santa Caterina è stata posizionata una barriera con un cartello che indica la chiusura della strada a 50 metri, con l'avviso aggiuntivo - per la verità inspiegabile - “escluso frontisti".