Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 17-01-2011 15:43
in Attualità | Visto 2.406 volte

Il “grazie” di Rosà a Giulio Olivo

L'artigiano in pensione, protagonista del mondo del volontariato, ha ricevuto dal sindaco il “Premio Città di Rosà 2011”. Riconoscimenti anche alle imprese distintesi nel campo del lavoro

Il “grazie” di Rosà a Giulio Olivo

Giulio Olivo riceve il premio dal sindaco on. Lanzarin

Un diploma che vale una vita di impegno per gli altri.
Il Comune di Rosà, nel corso di un consiglio comunale straordinario, ha ufficialmente conferito il “Premio Città di Rosà 2011”: riconoscimento riservato ai concittadini particolarmente distintisi per la loro attività economica e sociale a favore della comunità locale.
Il premio, tradizionalmente consegnato in occasione della festa del Santo Patrono, è stato assegnato a Giulio Olivo, 69 anni, artigiano in pensione, noto esponente del mondo del volontariato e dell'associazionismo rosatese.
Forte di un riconosciuto curriculum di incarichi e iniziative - tra le quali il coordinamento dei quartieri e l'organizzazione dell'annuale festa dell'asparago e del fiore - Olivo è uno dei protagonisti della vita sociale del Comune da più di un trentennio.
“Un esempio da imitare - ha detto di lui il sindaco on. Manuela Lanzarin - per l'impegno gratuito in campo sociale.”
Nel corso della cerimonia, sono stati inoltre consegnati i riconoscimenti alle ditte e agli imprenditori del Comune che per le diverse categorie - artigianato, piccola e media impresa, industria, commercio e coltivatori diretti - hanno saputo distinguersi, nonostante i tempi di crisi, nel campo del lavoro e dell'economia.

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti