Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 14-06-2008 01:39
in Attualità | Visto 4.656 volte

Impianto natatorio di Cassola, firmata la convenzione

A San Giuseppe una grande struttura per lo sport e il tempo libero da 16 milioni di euro

Impianto natatorio di Cassola, firmata la convenzione

Impianto natatorio di Cassola: è nero su bianco. Con la firma del sindaco Antonio Pasinato e di Carlo Bonamini, presidente della società  appaltatrice, la trentino-bolzanina Cosbau è da oggi effettiva la convenzione con la quale, secondo la formula del "project financing", il partner privato si impegna a costruire nel prossimo biennio e a gestire per altri 32 anni la grande struttura di proprietà  comunale che sorgerà  in Via Portile a San Giuseppe di Cassola.
16 milioni di euro il costo dell’opera, di cui 3 attinti dal bilancio comunale: il resto a carico del privato dovrà  essere recuperato con gli introiti di gestione.
L’impianto natatorio presenterà  cinque vasche al piano terra di cui una, all’esterno, utilizzabile anche d’inverno, più ristorante e bar e due esercizi commerciali. Al piano rialzato saranno ricavate le tribune per pubblico. Al secondo piano sono previste un’area per il fitness e una più ampia area per il wellness-beauty. La formula ricalca quella di analoghi impianti in Austria e in Alto Adige, dove la sola piscina è stata sostituita da centri multi-funzionali per il benessere e il tempo libero delle famiglie. Ampio anche lo spazio scoperto, oltre 30mila metri quadri, dove i gestori alto-atesini prevedono lo sviluppo di altre attività  e attrazioni.
L’impianto prevede la creazione di una settantina di nuovi posti di lavoro per i residenti in zona, oltre all’indotto in fase di costruzione coi sub-appalti che saranno affidati a ditte locali. E c’è grande attesa - ha confermato l’assessore Simone Manocchi - per i settori della scuola e del sociale, che troveranno in questo luogo uno spazio ideale per le loro iniziative. Per i residenti a Cassola saranno previste tariffe agevolate, ma il progetto si rivolge a tutto il Bassanese e al Trevigiano. “ Sarà  il centro di riferimento - ha detto il sindaco Pasinato - per tutta l’area Pedemontana. “

    Pubblicità

    MostraOpera Estate

    Ultimora

    Più visti