Partita Scacchi
Marco Polo
bassanonet.it
Pubblicato il 28-07-2018 09:49
in Calcio | Visto 876 volte
 

Che potenziale FC Bassano!

Continua la campagna di rafforzamento della formazione della rinascita bassanese. Ai Trenti è andato un incontro tra alcuni soci e la truppa costruita dal Ds Giacometti. Si susseguono novità ed iniziative importanti

Che potenziale FC Bassano!

Il nuovo corso giallorosso

Spopola sui social in questi giorni il video della fontana nella rotonda ad ovest del Ponte della Vittoria – il “ponte nuovo” – tinta dai colori giallorossi. Giochi di luci ed acqua di grande effetto scenico per applaudire la rinascita della formazione giallorossa. Uno spettacolo visivo che rispecchia il risveglio morale di una città che ancora una volta nelle difficoltà ha saputo tirare fuori il meglio di sé, una città che si è stretta attorno ai propri colori con una fermezza contagiosa e travolgente. Il limite più grosso in tutta questa operazione è stato il tempo perché solo a metà maggio si è saputo che il Bassano Virtus si sarebbe trasformato nel Vicenza Virtus. Se di fosse saputo un po' prima la ripartenza sarebbe stata molto più agevolata ma d'altronde la palla di vetro per osservare il futuro non è ancora stata inventata. La fortuna dei bassanesi, se dall’oblio più scuro alla rinascita sferzante è passato così poco tempo, è stata di aver avuto dei soci fondatori di grande carisma ma anche nella risposta di tutti quegli imprenditori che si sono messi a trainare il carro fuori dalle secche con una tempestività spiegabile solo con una incontrollabile reazione d’orgoglio. L’orgoglio di difendere i colori di Bassano del Grappa, con azioni concrete, con il coraggio di metterci la faccia. Bene eravamo in debito dell’elenco completo dei soci, degli imprenditori che rimarranno per sempre nella memoria dei bassanesi e nella storia del Bassano Calcio:

Fabio Campagnolo (F.lli Campagnolo), Luca e Ivano Costenaro (Costenaro Assicurazioni), Onofrio Gheno (Auto 4×4), Ermanno Hintewipflinger (Athelier Palladio), Giovanni e Roberto Campagnolo (Tintess), Giacomo e Alessandra Alban (AGB), Carlo Marostica (Karizia), Nicola Vallardi (Mediolanum), Francesco Bernardi (Crhysos), Arrigo Cappellari (Impresa costruzioni Cappellari s.r.l.), Ciro Aquila (Penne Montegrappa), Michele Facco (Aventura s.r.l.), Marco Fietta (Fietta Dolciumi), Francesco Chiesa (Bassano Antincendi), Vittorio Ceccato e Mauro Simone (Veneto Gas&Power), Gabriele e Roberto Campana (Tessilveneta), Giampaolo Michielon (Bassano Diesel), Giorgio Ferronato (Karizia s.p.a.)
Luigi Galliotto (Studio Galliotto& Partners), Giampiero Gasparotto (Gasparotto Mobili), Roberto e Andrea Milani (Fami), Valentino Bertuzzo (Azimut consulenza SIM s.p.a), Diego Ziliotto (Fioriera Ziliotto), Sergio Meneghello (Studio Meneghello), Andrea Zaltron (Fizan), Franco Artuso (Alessi Gas), Grazia Orso (Ialc), Simone Canil (Canil Viaggi s.r.l.), Denis Chiminello (Chiminello F.lli s.r.l), Mario Zanchetta, Riccardo Fabris (Grafiche Effe2), Thomas Simoncello,Christian Frighetto (Frighetto Mobili), Maurizio Ferraro (Birreria Trenti), Maria Pia Campagnolo (Maryplaid), Alberto Campagnolo (Campagnolo Trasporti), Massimo Muttin (Mubre), Giovanni e Federico Cavallin (Sae Impianti elettrici), Manuel Bernardi (Federplast). In tutto una cordata di grande valore e dalle potenzialità economiche da calcio professionistico, non certo da squadretta del paese.



Si comincia. La squadra si ritroverà il 6 agosto al campo di Sacro Cuore di Romano, notizia davvero molto importante perché certifica l’impegno anche dell’amministrazione guidata dal sindaco ezzelino Bontorin in questa avvincente sfida di rinascita che coinvolge l’intero territorio ai piedi del Grappa. Nel frattempo il presidente Campagnolo ha convocato la squadra presso la Birreria Ai Trenti di Pove, locale di uno dei soci grazie al quale il Bassano riparte, per illustrare obiettivi ed ambizioni della nuova società. Ad Andrea Zaltron (titolare di Fizan, socio ed ex arbitro di serie A e B) il compito i spiegare ai ragazzi gli undici valori ai quali dovranno sempre tendere finché indosseranno i colori giallorossi. Con il presidente e i soci Ermanno Hinterwipflinger e Onofrio Gheno, staff presente al completo con Mister Maino, il vice Antonio Anastasio, il preparatore Jacopo Moresco, il responsabile dei portieri Nicola Bin e il fisioterapista Giacomo Rigon, il dirigente accompagnatore Stefano Cirillo, il magazziniere Riccardo Zanotto, la segretaria Loro. Presente ovviamente anche il ds Giacometti che ha appena raggiunto l’accordo con il difensore Ilario Ziliotto.

    Ultimora

    Il 15 agosto:

    Editoriali

    Tronco ferroviario

    Tronco ferroviario

    Alessandro Tich | 96 giorni fa

    Il "Tich" nervoso Quando, per non piangere, non ci resta ogni tanto che ridere

    Più visti