Redazione
bassanonet.it
Pubblicato il 25-07-2018 14:30
in Musica | Visto 1.050 volte
 

Bassano sotto le stelle ... del jazz

Piazze e vie del centro animate da tante e diverse formazioni musicali, tra improvvisazioni e jazz standard, la città risuona di note per il quarto mercoledì di Bassano Sotto le stelle.

Bassano sotto le stelle ... del jazz

Foto di repertorio di una delle scorse edizoni

Non solo negozi aperti fino a tarda serata, ma tanta tanta musica, in quest'ultimo mercoledì di luglio, che vede protagonista per l'ultimo appuntamento di Bassano sotto le stelle, la manifestazione realizzata in collaborazione tra Confcommercio e Operaestate, con serate che prevedono l’apertura serale dei negozi e l’animazione culturale di tutto il centro storico.
Ad occupare Piazza Libertà torna la Big Band Steffani di Castelfranco Veneto, numeroso ensemble formato dai migliori allievi e maestri del Dipartimento Jazz del Conservatorio “ Steffani” di Castelfranco e diretto dal maestro Gianluca Carollo. La formazione spazia da un repertorio che va dai classici dello swing da Duke Ellington a Count Basie, fino a compositori più moderni come Antonio Carlos Jobim, e Bob Mintzer. Special Guest della serata Alex Sipiagin, uno dei trombettisti più in vista dell’attuale scena jazz mondiale. Sul palco anche la voce di Francesca Bertazzo, una delle migliori voci femminili a livello nazionale.
Nella centralissima piazza Garibaldi sarà protagonista la band di Anita & The Bouncebits con un repertorio tratto dalla tradizione swing USA degli anni '30 con rivisitazioni e arrangiamenti in chiave contemporanea, mentre in via Vittorelli (Bistrò Mozart)si farà sentire la musica del gruppo Saka & friends, formazione nata con l'obiettivo di esplorare nuovi modi di reinterpretare grandi classici del jazz di compositori come Coltrane, Davis, Monk, ecc.
Poco più a nord, Piazzale Terraglio accoglie il gruppo Teda Tocar che offre un repertorio molto vario basato sui gusti musicali degli elementi del gruppo. Non viene seguito un genere musicale in particolare, perciò il repertorio spazia dal pop al funk al R&B, Bossa Nova, Jazz e composizioni originali.
Il pubblico che arriva in centro da via Da Ponte, incontrerà in piazzetta Da Ponte il CHAUTAUQUA Trio, i “musicisti erranti”, che è anche il nome con cui la comunità di nativi americani di Lee Summit (Missouri-U.S.A.) chiamava la famiglia di Pat Metheny. Il trio propone un repertorio costituito da brani originali e standard jazz.
Avvicinandosi alle Piazze, all’incrocio con via Barbieri, spazio ai grandi classici del jazz con il gruppo Standard For Tonight, mentre in Via Roma sarà possibile incontrare il Leonardo Franceschini trio, guitar Trio di stampo moderno, con repertorio composto da brani originali, moderni e standard della tradizione riarrangiati, mentre poco più avanti in Piazzetta dell'Angelo, protagonisti saranno The Monkeydee's, progetto che mira ad accompagnare e far divertire con cover ballabili di note canzoni. La musica prosegue al di là del Ponte Vecchio, in via Angarano con i Bel tempo quartet con standard jazz e brani italiani arrangiati in chiave jazz.