Redazione
bassanonet.it
Pubblicato il 17-03-2018 19:35
in Teatro | Visto 259 volte
 

Novella 2018

Tutto esaurito lunedì 19 marzo per il Decameron di Tullio Solenghi al Teatro Remondini a Bassano. Prima dello spettacolo il famoso attore incontrerà il pubblico al bar del Color Caffè

Novella 2018

Tullio Solenghi

Lunedì 19 marzo doppio appuntamento a Bassano del Grappa con Tullio Solenghi: alle 19.00 incontra il pubblico al Color Cafè e alle ore 21.00 sale sul palco del Teatro Remondini per interpretare una selezione di novelle dal Decameron di Giovanni Boccaccio, con la regia di Sergio Maifredi. L’appuntamento è inserito nella Stagione teatrale della città di Bassano promossa dall'Assessorato alla promozione del Territorio e della Cultura e curata da Arteven con il Teatro Stabile del Veneto.
Una serata che raccoglie una selezione di novelle del capolavoro trecentesco che Tullio Solenghi con maestria e simpatia rende vive ed attuali, come se fosse un cabaret contemporaneo, utilizzando finemente la lingua dell'epoca e restituendocela chiara e divertente come un copione di oggi.
L’obiettivo del regista Sergio Maifredi non è tanto attualizzare Boccaccio, quanto conservarne e curarne il suo essere contemporaneo. L’autore ha il merito di aver elaborato il primo grande progetto narrativo della letteratura occidentale, inserendo i cento racconti in un libro organico, capace di rappresentare la varietà e la complessità del mondo.
Il Decameron di Giovanni Boccaccio è una raccolta di cento novelle raccontate da dieci giovani novellatori (tre ragazze e sette ragazzi) nell'arco di dieci giornate, che danno il titolo all'opera. Le novelle sono inserite in una cornice narrativa che prende spunto dall'epidemia di peste scoppiata a Firenze nel 1348, per sfuggire alla quale i dieci giovani decidono di soggiornare per due settimane in due residenze nel contado, dove trascorrono il tempo tra balli, canti e il racconto delle novelle.
Ogni giornata ha un re o una regina eletta a turno tra i novellatori, che decide l’argomento delle storie che dovranno essere raccontate. Tra i temi trattati troviamo: l'elogio della fortuna e dell'intraprendenza mercantile, gli amori infelici e gioiosi, le beffe, gli esempi di magnificenza e cortesia. Boccaccio si dimostra autore assai più moderno di Dante e vicino alla mentalità pre-umanista di Petrarca.
In occasione di questo spettacolo Tullio Solenghi affronta la lettura interpretata di sei tra le più note novelle: “Chichibio e la Gru”, “Peronella”, “Federigo degli Alberghi”, “Masetto di Lamporecchio”, “Madonna Filippa” e “Alibech”.
Sei storie per tutti i palati, da quelli più raffinati a quelli più popolari che vengono esaltate e rese vive dalla simpatia e maestria dell’attore.
“Il nostro lavoro non è stato attualizzare Boccaccio, ma conservarne e curarne il suo essere contemporaneo, non trasferirlo nel nostro tempo, ma mantenerlo contemporaneo a noi - scrive nelle note di regia il direttore teatrale Sergio Maifredi -. Boccaccio ha il merito di aver elaborato il primo grande progetto narrativo della letteratura occidentale, inserendo i cento racconti in un libro organico capace di rappresentare la varietà e complessità del mondo. A tutti è concessa una storia, dai re agli operai.”
Prima dello spettacolo (ore 19.00) Tullio Solenghi incontra il pubblico al bar del Color Caffè. L’incontro è inserito nel programma Abbecedario, progetto di avvicinamento al teatro per giovani spettatori - ma la serata è aperta a tutti -, realizzato in collaborazione con Color Teatri e condotto da Carlo Mangolini.
L’ottica è quella che ogni spettacolo è un mondo fatto di autori che lo hanno scritto, di attori che recitano, di scenografie, di luci, di organizzatori, ma anche e soprattutto di spettatori. Durante gli incontri alcuni ragazzi, (studenti del Liceo Brocchi) incontrano personalmente gli artisti, per intrecciare un dialogo e scoprire come e perché il teatro si può intrecciare con la storia di ognuno di noi. Ingresso libero.

Editoriali

Che tempo che fa

Che tempo che fa

Alessandro Tich | 2 giorni e 14 ore fa

Il "Tich" nervoso Ispirati dalla visita odierna del meteorologo Luca Mercalli in città, facciamo le previsioni del tempo ai componenti della giunta comunale di Bassano del Grappa

Più visti

1

Mission: Impossible

Attualità | Visto 3821 volte

2

E se fosse lui?

Politica | Visto 2011 volte

3

Il Ponte sul fiume Guai

Attualità | Visto 1680 volte

4

Giardini a Bassano

Cronaca | Visto 1489 volte

5

Fin che la barca va

Attualità | Visto 1144 volte

1

Ammesso e non con cesso

Cronaca | Visto 13507 volte

2

Vergogna nazionale

Attualità | Visto 4334 volte

3

Mission: Impossible

Attualità | Visto 3821 volte

4

C'è posto per te

Attualità | Visto 3408 volte

5

Marcia indietro

Attualità | Visto 3313 volte