Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 06-08-2017 09:14
in Teatro | Visto 340 volte
 

La locanda dei giochi

Questa sera, domenica 6 agosto, Operaestate Festival Veneto porta scena al Teatro Remondini un classico d’autore: La Locandiera, di Carlo Goldoni, riletta dalla Compagnia Proxima Res

La locanda dei giochi

La Locandiera (fonte: Proxima Res)

Questa sera, domenica 6 agosto, per Operaestate Festival Veneto andrà in scena al Teatro Remondini (non al Castello degli Ezzelini, per le previsioni di maltempo) un classico d’autore, la commedia di Carlo Goldoni La Locandiera. Goldoni scrisse il testo che ha per protagonista Mirandolina, considerato tra suoi capolavori, giusto a metà del Settecento, in pieno Secolo dei Lumi, ambientando le vicende in un albergo di Firenze.
«Partendo dai Memoires goldoniani, in cui lo stesso Goldoni afferma di essere partito da bambino giocando con delle piccole poupettes a costruire i suoi testi e a pensare che non bastava più un canovaccio ma era necessario un testo, ho immaginato che gli attori potessero proprio interagire con questo mondo dell’infanzia di Goldoni e dialogare di volta in volta con delle piccole bambole che rappresentino in modo efficace i rapporti tra i personaggi e la straordinaria macchina teatrale che è "La Locandiera"» dichiara Andrea Chiudi, regista della compagnia teatrale milanese Proxima Res protagonista questa sera della rassegna bassanese.
A interpretare i personaggi della commedia, con l’aiuto delle bamboline, saranno gli attori Caterina Carpio, Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Emiliano Masala, Francesca Porrini, impegnati a tradurre il sottile gioco d’amore — e soprattutto di potere — che conducono le maschere create da Goldoni rappresentandolo anche in scena, grazie al meccanismo di svelamento, anche delle note di regia dell’autore veneziano, che consentono la presenza delle poupettes e l’atmosfera di casa delle bambole.
L’inizio dello spettacolo è in programma alle ore 21.
Per ulteriori informazioni e acquisto dei biglietti: operaestate@comune.bassano.vi.it e circuito Vivaticket.

Editoriali

Tronco ferroviario

Tronco ferroviario

Alessandro Tich | 68 giorni fa

Il "Tich" nervoso Quando, per non piangere, non ci resta ogni tanto che ridere

Più visti