Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 11-11-2016 21:00
in Economia | Visto 1.386 volte
 

Beozzo for Trump

L'imprenditore di Tezze sul Brenta e presidente di Confimi Industria Veneto William Beozzo plaude alla vittoria del magnate alla presidenza degli Stati Uniti. “Speranze per i rapporti con la Russia, rivincita del ceto medio sui poteri forti”

Beozzo for Trump

William Beozzo: "Dalla vittoria di Trump nuovi scenari sul fronte delle opportunità di interscambio delle imprese manifatturiere"

Madonna e Bruce Springsteen, per usare un eufemismo, ci sono rimasti male.
Ma tanti altri plaudono alla vittoria di Donald Trump su Hillary Clinton alla presidenza degli Stati Uniti. Tra questi c'è anche l'imprenditore William Beozzo, titolare della Farm di Tezze sul Brenta e presidente di Confimi Industria Veneto (Confederazione regionale dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata). Il quale, tramite un comunicato stampa trasmesso in redazione, si dichiara “ottimista e fiducioso” sul nuovo capo della Casa Bianca “soprattutto per i rapporti di amicizia tra il tycoon e Vladimir Putin”.
Sempre secondo il presidente regionale di categoria, “la vittoria di Trump apre nuovi scenari sul fronte delle opportunità di interscambio per le imprese manifatturiere”. E questo perché “strategici saranno i nuovi rapporti tra Occidente e Russia, con la possibile eliminazione dell'embargo chiesto dagli Usa”.
“Ci auguriamo che questo avvenga - sostiene Beozzo - perché le aziende che lavoravano con la Russia potrebbero ricominciare a stabilire nuovi contatti e a rimettersi in corsa per concretizzare nuovi affari.”
“Di sicuro - aggiunge - non è facile tornare a bussare alla porta dei clienti dell'Est dopo anni in cui i rapporti commerciali sono stati ridotti, in quanto le imprese russe non sono rimaste ad aspettarci e hanno guardato altrove, sviluppando nuovi rapporti con i mercati di altre parti del mondo per i loro approvvigionamenti. Ma le nuove possibilità di affari che potrebbero far seguito a una tregua tra Russia e Occidente sarebbero concrete e invitanti.”
Nonostante il clima di incertezza che potrebbe penalizzare anche i mercati, quindi, William Beozzo “rinnova la sua fiducia nei confronti di Donald Trump, la cui vittoria potrebbe rappresentare anche una rivincita del ceto medio e della manifattura nei confronti della finanza e dei poteri forti”.