ELEZIONI
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 27-05-2014 00:29
in Politica | Visto 3.419 volte
 

Riccardo Poletto: “C'è stato un effetto Europee e un effetto Bassano”

Il candidato della coalizione di centrosinistra che esce in pole position al primo turno verso il ballottaggio: “Abbiamo impostato una campagna elettorale propositiva e serena, la gente ha voglia di cambiare pagina”

Riccardo Poletto: “C'è stato un effetto Europee e un effetto Bassano”

Riccardo Poletto: "Campagna elettorale propositiva, presentando il nostro progetto e non dicendo quello che hanno sbagliato altri prima di noi" (foto Alessandro Tich)

“C’è nell’aria una domanda di rinnovamento, di dinamismo, di concretezza. Si è espressa nel voto per l’Europa. E si è espressa nel voto per il nostro Comune. Il mio appello ai cittadini di Bassano è: non lasciamo un lavoro a metà. L’8 giugno torniamo a votare, per aprire definitivamente una pagina nuova per la nostra città.”
Così Riccardo Poletto, candidato sindaco della coalizione di centrosinistra a Bassano (Partito Democratico, Bassano per Tutti, Più Bassano) mentre i computer del Comune continuano ad aggiornare i dati del voto amministrativo che già dalle prime sezioni vedono la sua coalizione in pole position verso il ballottaggio dell'8 giugno.
“Queste settimane - aggiunge Poletto - sono state intense ed entusiasmanti, grazie anche al confronto aperto e corretto con tutti i candidati che voglio per questo ringraziare. Il mio grazie va a tutti i bassanesi, ai candidati delle liste e ai tanti sostenitori con i quali abbiamo percorso strade e piazze della città e dei quartieri, per incontrare i cittadini e costruire assieme a loro le idee e i progetti per la Bassano di domani.”
“E' un risultato molto buono - prosegue -. Puntavo al ballottaggio e speravo nel primo posto. C'è stato un effetto Europee e c'è stato un effetto Bassano: abbiamo impostato una campagna elettorale propositiva e serena, presentando il nostro progetto e non dicendo quello che hanno sbagliato gli altri prima di noi. La gente ha voglia di cambiare pagina.”
E all'inevitabile domanda sui possibili e eventuali apparentamenti in vista della sfida decisiva, Poletto risponde: “Mi sono sempre confrontato con le liste, domani avrò una serie di riunioni e fino allora non dirò mezza parola sui possibili scenari al secondo turno.”